L’IMPEGNO PER UN FUTURO MIGLIORE

Cari Colleghi,
anche nelle settimane appena trascorse abbiamo pesantemente lavorato in merito a tanti temi che riguardano la professione.

Dalla nuova formulazione del Codice Deontologico dell’Ordine alla riforma dello Statuto del nostro Ente Previdenziale ENPAM, non dimenticando le tematiche relative alla interpretazione delle norme che hanno diretta conseguenza sull’attività professionale per le possibili ricadute in termini di ulteriori aggravi di burocrazia (sicurezza sui luoghi di lavoro con la direttiva europea sui taglienti, nuove norme contro la pedofilia,..).

Con soddisfazione, grazie al costante lavoro dell’Esecutivo Nazionale, penso si stiano delineando risultati positivi.
La notizia però più importante degli scorsi giorni, che vorrei qui commentare, è quella relativa all’approvazione avvenuta al Senato, con l’unanimità dei voti di ogni parte politica, della nuova legge contro l’abusivismo, che finalmente prevede pene severe e la confisca dei beni utilizzati.

Si tratta di una battaglia storica della nostra Associazione e della CAO, che abbiamo combattuto sin dai lontani tempi della costituzione di ANDI (pensate che le prime lettere al Ministero per chiedere provvedimenti contro l’abusivismo risalgono al 1946!) e che ci ha visto impegnati sia sul fronte legislativo che su quello della comunicazione e sensibilizzazione della popolazione, con una serie costante di iniziative.

Ebbene ormai siamo quasi ad un passo dalla vittoria.
Il Sen. Marinello, primo firmatario della proposta di legge, socio ed ex-tesoriere di ANDI Nazionale, che ringrazio davvero tanto per l‘impegno profuso, ci ha comunicato che esiste la possibilità che la Camera, che deve ancora approvare il testo affinché diventi legge dello Stato, deliberi la sede legislativa in Commissione e quindi si arrivi addirittura prima dell’estate alla approvazione definitiva.

Ci stiamo attivando con tutte le nostre conoscenze e capacità perché si raggiunga questo storico risultato!
Voglio anche comunicarvi che la scorsa settimana ho provveduto, come prevede il nostro Statuto associativo, ad inviare la raccomandata contenente le candidature per il rinnovo della Presidenza e dell’Esecutivo Nazionale, con le elezioni che avverranno il prossimo 31 maggio.

Ebbene ho dato, non senza qualche remora per il gravoso impegno, la disponibilità a compiere un secondo ed ultimo mandato, rinnovando pienamente la fiducia anche all’Esecutivo uscente, che ho riproposto in toto, nei ruoli attualmente occupati.
A mio avviso questa squadra ha ben lavorato negli scorsi anni e portato a tanti concreti risultati utili alla nostra attività, il mio augurio è che, con ulteriore impegno, anche in futuro si possa guardare ad una associazione ancora più forte, che valorizzi ulteriormente la nostra professione.

Un cordiale saluto
Gianfranco Prada
Presidente Nazionale ANDI
Caricamento in corso ...

Data: 16/04/2014

Servizi Online

 

Per i Soci

Corsi 81/08

Corsi obbligatori ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 37 e Art. 34

DVR Applicativo Online

Per la compilazione del Documento Valutazione Rischi

730 precompilato

Aggiornamenti e software ANDI
 
 

iDenti

App gratuita per iPhone e iPad per individuare un dentista nelle vicinanze

Il Tuo dentista informa

Non solo informazioni cliniche ma anche i consigli dei dentisti ANDI e curiosità

TV ANDI

Comunicare, intrattenere e fidelizzare i pazienti fin dalla sala d’attesa
 

In evidenza

Fondazione ANDI

Parte a Catanzaro “Adotta un sorriso di un bambino”

Presidenza

Le novità del 2017 in tema fiscale: spesometro, maxi-ammortamento ed addio Studi di settore

News Culturali

ECM: la Commissione concede proroga di un anno per raccogliere i crediti

Fondazione ANDI

Emergenza medica online con una App

Presidenza

Inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. Il Collegio dei Docenti sostiene il progetto ANDI ed Italia Lavoro
 

Segui ANDI su

 
 
Aziende per ANDI. Scopri i vantaggi per i Soci