ANDI, AIO e CAO, uniti, hanno sfilato a Roma con gli altri professionisti per chiedere la reintroduzione del tariffario minimo

Manifestazione-Roma_228Colorata e “rumorosa” la presenza di ANDI sabato 13 maggio a Roma per la manifestazione unitaria “Noi liberi professionisti”. ANDI Roma che con AIO Roma, l’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri di Roma per la prima volta hanno sfilato, uniti, per chiedere la reintroduzione del tariffario minimo, l’equo compenso per la salvaguardia della qualità delle prestazioni, l’equità fiscale, il diritto ad una formazione qualificata di alto livello e la reintroduzione per legge dei parametri per la congruità delle tariffe.

Per ANDI Nazionale era presente il segretario Nazionale Nicola Esposito.

Le categorie sono scese in piazza per ribadire che l’abolizione dei minimi ha creato un mercato professionale nel quale si tenta di indurre i professionisti ad una squalificante gara al ribasso dei compensi. Ciò non costituisce una reale tutela della concorrenza, anzi coloro che ne rimangono maggiormente danneggiati sono proprio i giovani.

ANDI Roma ha aderito alla manifestazione – ha dichiarato Sabrina Santaniello Presidente ANDI Roma – facendo cartello insieme agli avvocati, agli architetti, agli ingegneri e agli stessi medici per rivendicare l’equo compenso, in quanto nell’ultimo decennio lo scenario medico-odontoiatrico è stato stravolto dalla liberalizzazione delle tariffe che si è tradotta piuttosto che nella libera concorrenza, in uno svilimento della dignità del lavoro autonomo libero-professionale. Vogliamo quindi chiedere il ripristino di tariffe congrue rispetto alle prestazioni sia in materia di sicurezza, correttezza e qualità, attraverso l’uso di materiali adeguati, sia per i giovani, impiegati con tariffe di bassa manovalanza e sfruttati dalle catene low-cost del dentale”.

Una battaglia sulla reintroduzione del tariffario minimo – ricorda il Presidente ANDI Gianfranco Prada che non deve essere letta come una battaglia corporativa ma per tutelare la salute dei cittadini. Il tariffario minimo per le prestazioni odontoiatriche, consentirebbe ai pazienti che hanno sempre più bisogno di cure, oggi in balia dei messaggi pubblicitari scorretti che offrono terapie indicando tariffe impossibili o ancora sconti su tariffari minimi che in realtà non esistono, di valutare, scegliere ed anche insospettirsi di fronte alle tariffe particolarmente basse, usate solo come mezzo di accaparramento”.

ANDI che sull’argomento aveva già avanzato, al Presidente della Commissione Lavoro del Senato, On. Damiano, quando si stava discutendo del Jobs Act sul Lavoro Autonomo, una proposta. “Purtroppo – ricorda il Presidente Prada – non siamo stati allora ascoltati ma ci fa piacere sentire che ora diversi politici si stiano orientando favorevolmente rispetto alla necessità di prevedere l’equo compenso e le tariffe di riferimento, naturalmente demandando agli Ordini professionali, nel nostro caso quello dei medici ed odontoiatri di indicare, secondo criteri oggettivi, non solo il costo delle prestazioni ma anche gli standard minimi di qualità da rispettare”.

Pubblicato il 17 maggio 2017

Newsletter del 17.05.2017

 

Servizi Online

 

Per i Soci

Assicurazioni

Scopri l'offerta assicurativa Oris Broker - Cattolica dedicata ai Soci ANDI

Corsi 81/08

Corsi obbligatori ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 37 e Art. 34

DVR Applicativo Online

Per la compilazione del Documento Valutazione Rischi

730 precompilato

Aggiornamenti e software ANDI
 
 

iDenti

App gratuita per iPhone e iPad per individuare un dentista nelle vicinanze

Il Tuo dentista informa

Non solo informazioni cliniche ma anche i consigli dei dentisti ANDI e curiosità

TV ANDI

Comunicare, intrattenere e fidelizzare i pazienti fin dalla sala d’attesa
 

In evidenza

Fondazione ANDI

Parte a Catanzaro “Adotta un sorriso di un bambino”

Presidenza

Le novità del 2017 in tema fiscale: spesometro, maxi-ammortamento ed addio Studi di settore

News Culturali

ECM: la Commissione concede proroga di un anno per raccogliere i crediti

Fondazione ANDI

Emergenza medica online con una App

Presidenza

Inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. Il Collegio dei Docenti sostiene il progetto ANDI ed Italia Lavoro
 

Segui ANDI su

 
 
Aziende per ANDI. Scopri i vantaggi per i Soci