Approvata con voto di fiducia la Legge sulla Concorrenza

ddl-sanitaPersa l’occasione da parte del Parlamento di regolamentare correttamente l’esercizio dell’odontoiatria

C’è voluto il voto di fiducia richiesto dal Governo per poter approvare definitivamente ieri, dopo oltre trenta mesi di discussione, la Legge sulla Concorrenza.

E’ venuta in questo modo a mancare la discussione sugli emendamenti, caparbiamente fatti ripresentare da ANDI, per regolamentare in modo corretto l’esercizio dell’odontoiatria da parte delle società. Il testo della legge (vedi allegato) ai commi 153,154,155,156 si occupa di odontoiatria, lasciando aperta la controversa e combattuta possibilità, come è avvenuto sino ad oggi, dell’ingresso di capitali in una professione protetta e regolamentata come la nostra. Unica novità sostanziale prevista dalla legge è l’obbligo per le società di avere un direttore sanitario iscritto all’Albo degli Odontoiatri, che può svolgere la sua funzione esclusivamente in una sola struttura.

ANDI in questi anni, insieme a CAO ed AIO, ha duramente combattuto affinché si arrivasse a riconoscere esplicitamente che l’unica forma di società ammessa nell’ambito della professione fosse la Società tra Professionisti (peraltro, contraddittoriamente, nella stessa legge approvata ieri, un comma indica che le società tra avvocati possono essere solo StP, con i professionisti che devono avere sempre la maggioranza), purtroppo le forze politiche non hanno capito l’importanza di questa richiesta e di possibili danni, denunciati anche dalle Associazioni dei consumatori, per i cittadini bisognosi di cure.

Continuerà quindi la nostra azione per combattere le società commerciali, sia per la discriminazione dell’odontoiatria rispetto alle altre professioni, sia perché lo stesso Ministero dello Sviluppo Economico ha recentemente ribadito, con diverse circolari, che l’unico contesto nel cui ambito è possibile l’esercizio di professioni regolamentate in un sistema ordinistico, secondo i modelli societari regolati dai titoli V e VI del libro V del codice civile, sia quello della Società tra Professionisti.

L’approvazione del DDL Concorrenza rischia di aprire un fronte di contenziosi su quale tipo di società possa esercitare l’odontoiatria,” dichiara il Presidente Nazionale Gianfranco Pradaproseguiremo le nostre battaglie, supportate da forti pareri legali e giuridici, al fine di evitare che la professione venga esercitata da società non conformi alle norme e non registrate all’apposito registro tenuto presso gli Ordini provinciali, con chiari rischi per la tutela dei pazienti e della loro salute. Difendiamo il modello libero-professionale e riteniamo che gli interessi puramente commerciali di buona parte delle società oggi operanti vadano a discapito dei pazienti, spesso oggetto di offerte e prestazioni indotte dalla necessità di puro lucro e non dall’appropriatezza delle cure. ANDI ribadisce il valore della professione esercitata secondo canoni di eticità e presa in cura dei pazienti e continuerà a battersi in ogni occasione per ottenere norme chiare e certe a tal proposito“.

La Segreteria di Presidenza.

Pubblicato il 3 agosto 2017

Newsletter del 03.08.2017

 

Servizi Online

 

Per i Soci

Assicurazioni

Scopri l'offerta assicurativa Oris Broker - Cattolica dedicata ai Soci ANDI

Corsi 81/08

Corsi obbligatori ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 37 e Art. 34

DVR Applicativo Online

Per la compilazione del Documento Valutazione Rischi

730 precompilato

Aggiornamenti e software ANDI
 
 

iDenti

App gratuita per iPhone e iPad per individuare un dentista nelle vicinanze

Il Tuo dentista informa

Non solo informazioni cliniche ma anche i consigli dei dentisti ANDI e curiosità

TV ANDI

Comunicare, intrattenere e fidelizzare i pazienti fin dalla sala d’attesa
 

In evidenza

Fondazione ANDI

Parte a Catanzaro “Adotta un sorriso di un bambino”

Presidenza

Le novità del 2017 in tema fiscale: spesometro, maxi-ammortamento ed addio Studi di settore

News Culturali

ECM: la Commissione concede proroga di un anno per raccogliere i crediti

Fondazione ANDI

Emergenza medica online con una App

Presidenza

Inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. Il Collegio dei Docenti sostiene il progetto ANDI ed Italia Lavoro
 

Segui ANDI su

 
 
Aziende per ANDI. Scopri i vantaggi per i Soci