ERO sulla figura dell’odontotecnico: redatto il testo per l’approvazione nella prossima assemblea

ero-fdi-228Dopo l’approvazione dello Statement riguardante “la Figura dell’Odontotecnico e Rapporti Professionali con il Dentista” dall’Assemblea Generale FDI di BangKok del 24 Settembre 2015, il Board della European Regional Organization ha incaricato il Working Group Dental Team di emendare lo Statement adattandolo alla visione delle Associazioni Dentali Europee con maggiore, più incisiva e specifica azione, pur nel rispetto dei ruoli e dei progressi tecnologici, di contrasto ad invasioni di campo professionale per la salute dei cittadini europei. A parere della ERO, la peculiare responsabilità del dentista come primo attore della salute orale non può essere né delegata né sostituita per una presunta erogazione di servizi, immagine che spesso i politici demagogicamente vendono ai cittadini per efficienza, libertà di scelta, risparmio sulle spese, avendo di contro una purtroppo molto spesso evidenziata discutibile e non veri cabile qualità di efficacia.

Dopo più di un anno di lavoro il WG, riunitosi a Tel Aviv dal 28 al 31 Ottobre, ospitato dalla Israeli Dental Association, ha redatto ed approvato il testo finale dello Statement che dovrà essere presentato all’Assemblea Plenaria ERO del 21-22 Aprile 2017 a Ginevra.

Pur non potendo far qui pubblicare per correttezza il testo perché ancora non approvato dalla Assemblea Generale ERO, si possono anticipare i punti salienti e modifiche rispetto al testo FDI.

  • Ai fini della libera circolazione, la figura dell’odontotecnico come profilo professionale autonomo o dipendente è regolata dalla European Qualification Framework livello 5 con le limitazioni specifiche professionali operate nel paese ospitante.
  • È una figura professionale produttore di medical devices per il dentista che fa parte, perché coopera pur non avendo qualifica sanitaria e non lavorando all’interno, del Dental Team.
  • Il profilo professionale di produttori di Medical Devices non è sanitario né modificabile con titoli universitari di aggiornamento o laurea breve prevista dal Bologna Process.
  • I Medical Devices prodotti devono essere confezionati secondo le “istruzioni” del dentista e senza rapporto diretto o indiretto con il paziente in quanto l’utilizzatore finale è e resta il dentista (direttiva 2005/36 e successive modifiche).
  • La tracciabilità di produzione del manufatto dovrà includere tutti i processi compresi, ove ce ne fossero, quelli in outsourcing.
  • La responsabilità dell’odontotecnico della produzione secondo le “istruzioni ricevute” è e resta nei confronti del dentista.
  • Il dentista è il responsabile del medical device ritenuto idoneo, modificato ed applicato.

Edoardo Cavallè
Consigliere FDI
WG Dental Team Chair Membro Commissione Esteri ANDI

Pubblicato il 7 dicembre 2016

Newsletter del 07.12.2016

 

Servizi Online

 

Per i Soci

Assicurazioni

Scopri l'offerta assicurativa Oris Broker - Cattolica dedicata ai Soci ANDI

Corsi 81/08

Corsi obbligatori ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 37 e Art. 34

DVR Applicativo Online

Per la compilazione del Documento Valutazione Rischi

730 precompilato

Aggiornamenti e software ANDI
 
 

iDenti

App gratuita per iPhone e iPad per individuare un dentista nelle vicinanze

Il Tuo dentista informa

Non solo informazioni cliniche ma anche i consigli dei dentisti ANDI e curiosità

TV ANDI

Comunicare, intrattenere e fidelizzare i pazienti fin dalla sala d’attesa
 

In evidenza

Fondazione ANDI

Parte a Catanzaro “Adotta un sorriso di un bambino”

Presidenza

Le novità del 2017 in tema fiscale: spesometro, maxi-ammortamento ed addio Studi di settore

News Culturali

ECM: la Commissione concede proroga di un anno per raccogliere i crediti

Fondazione ANDI

Emergenza medica online con una App

Presidenza

Inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. Il Collegio dei Docenti sostiene il progetto ANDI ed Italia Lavoro
 

Segui ANDI su

 
 
Aziende per ANDI. Scopri i vantaggi per i Soci