25 ANNI DI PREVENZIONE DENTALE

Con il patrocinio del Ministero della Salute

Roma, vicolo Valdina, Sala della Sacrestia, 5 ottobre 2005, ore 10

Quest’anno è il venticinquesimo anniversario dell’iniziativa, promossa da ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) unitamente a Mentadent, del Mese della Prevenzione Dentale, che per l’occasione gode del patrocinio del Ministero della Salute. In questi venticinque anni migliaia di dentisti hanno visitato gratuitamente milioni di cittadini. Sono ben noti i costi che il corretto esercizio professionale odontoiatrico comporta, e che inevitabilmente vanno a ricadere sul cittadino-paziente impedendo alle fasce di popolazione socio-economicamente più fragili di sottoporsi alle cure odontoiatriche.

Di tale aspetto è ben conscia l’Amministrazione pubblica, laddove con estrema difficolta’ le Asl distribuite sul territorio riescono a far fronte ad un’adeguata risposta alle aspettative di tali fasce di popolazione. Per garantire una efficace ed efficiente assistenza odontoiatrica primaria, il Sistema Sanitario Nazionale deve collaborare con il privato. D’altro canto è altresi’ acclarato che patologie del cavo orale influenzano, in taluni casi a determinarle, patologie gravemente invalidanti per la cura delle quali c’è un’importante ricaduta economica sulla collettivita’.

Il successo dell’approccio, oltre che dalla longevità dell’iniziativa, si può misurare dal numero dei dentisti volontari dell’ANDI che vi si sono impegnati: erano 860 nel 1981, sono 10.400 nel 2005. In 24 anni sono state effettuate quasi 4 milioni di visite. Le rilevazioni effettuate anno per anno hanno mostrato come nella popolazione coinvolta si sia evidenziato un deciso miglioramento sia dal punto di vista delle conoscenze che da quello delle abitudini e dei comportamenti di igiene orale.

E’ per tali motivi, e per il fatto che la patologia odontoiatrica, fra le branche della medicina, e’ quella con il maggior indice di predicibilità, che il momento preventivo appare l’elemento vincente. Da qui l’importanza dell’iniziativa realizzata puntualmente da ANDI in questi 25 anni e che viene appunto ricordata in un convegno mercoledì 5 ottobre, alle ore 10, nella Sala della Sacrestia in vicolo Valdina a Roma, al quale interverranno operatori del settore e rappresentanti delle istituzioni. Con l’occasione il presidente Roberto Callioni traccera’ il bilancio di questi venticinque anni e annuncerà le iniziative che saranno prese durante il Mese della Prevenzione Dentale.

Prevenire è il miglior modo per limitare le patologie odontoiatriche, come confermano i dati della prima ricerca sullo stato di salute dentale della popolazione infantile italiana, frutto dello studio biennale finanziato da Mentadent e realizzato dall’Università degli studi di Milano e dalla Società di Igiene e Medicina preventiva in collaborazione con l’Oms. La ricerca ha confermato la netta diminuzione della prevalenza della carie fra gli studenti. E’ stato inoltre possibile stilare una “classifica” delle città italiane in base al livello di salute dentale dei loro bambini e ragazzi.

Il numero verde per fissare l’appuntamento — gratuito in tutto il mese di ottobre — è 800600110: in occasione della visita sarà consegnato al paziente un kit per l’igiene orale e per il trattamento al fluoro.

Roma, 5 ottobre 2005

Condividi su: