A Pavia vaccinazioni al palo

A Pavia vaccinazioni al palo
Condividi su:

A Pavia stiamo vivendo una situazione di stallo. Prima i ritardi che hanno coinvolto tutta la regione e ora i dubbi sulla presenza dei vaccini in grado di coprire entrambe le dosi necessarie.

ANDI Pavia in stretta collaborazione con la CAO e la OMCeO ha dapprima monitorato con attenzione la situazione per evitare di diffondere proclami e false euforie.

Ora grazie alla sensibilità degli organi preposti abbiamo potuto inserire i nostri nominativi e quello dei nostri lavoratori nell’elenco dei primi sanitari che riceveranno il vaccino.

Una cosa è certa i dentisti devono ricevere al più presto la vaccinazione anti -Covid 19; non dimentichiamo che nonostante l’altissimo livello di protezione e sicurezza che abbiamo saputo adottare in questi mesi di emergenza la nostra professione è sempre ad alto rischio a causa della estrema vicinanza con i nostri pazienti e a causa dell’aerosol che produciamo con la nostra attività; ma se il nostro studio è sicuro e ben organizzato rimane nostro dovere civico quello di venire vaccinati, per i nostri familiari e per i nostri collaboratori e la popolazione tutta.

Inoltre ho voluto personalmente confermare al presidente OMCeO di Pavia, dottor Lisi, la volontà di noi odontoiatri iscritti ANDI di voler partecipare anche come vaccinatori volontari. Un ruolo di grande valenza civica. Mettiamo la nostra persona a disposizione degli organismi locali, anche h24, nei locali preposti e sotto la visione dell’ATS locale, per raggiungere il prima possibile la copertura adeguata che ci permetterà di affrontare la vita con più serenità e con nuovo slancio.

Dott. Marco Colombo
Presidente ANDI Pavia