ACCORDO ANDI – RAI SUL CANONE SPECIALE

ACCORDO ANDI – RAI SUL CANONE SPECIALE

Il pagamento del canone speciale è un obbligo di legge e come tale deve essere rispettato. Si applica in caso di presenza all’interno dello studio odontoiatrico di un apparecchio idoneo alla ricezione di un segnale radio o televisivo indipendentemente dall’effettivo utilizzo ed è diverso dal pagamento del canone domestico. 

Nel corso dello scorso semestre RAI ha avviato una serie di indagini campione su alcune categorie professionali, tra le quali quella degli Odontoiatri, rilevando un numero cospicuo di professionisti non in regola con il pagamento di tale canone.

La procedura consolidata prevede che RAI inoltri alla Guardia di Finanza le risultanze delle verifiche, la quale concentra i controlli sulle categorie ritenute meno solerti avviando un’attività sistematica per la verifica della posizione in merito alla presenza di apparecchi radio-televisivi, con il rischio che il controllo si estenda anche all’attività dello studio in generale.

Per cautelare gli Odontoiatri associati, ANDI e RAI hanno dapprima sottoscritto un accordo che permettesse di regolarizzare l’anno 2019 senza sovrattasse ulteriori e, successivamente, una convenzione a conferma del rapporto di collaborazione finalizzato a favorire la regolarizzazione spontanea del pagamento del tributo.

L’impegno sindacale di ANDI ha quindi consentito di considerare la categoria degli Odontoiatri tra quelle virtuose, e dunque esenti da ulteriori controlli, e perché sia valido anche per gli anni a venire sarà necessario che tutti gli Odontoiatri in possesso di apparecchi radio o televisivi regolarizzino la propria posizione relativa al “canone speciale” sottoscrivendo rispettivamente il canone speciale  radio pari a Euro 29,94 oppure il canone speciale TV pari ad euro 203,70,  entro la data del 31 gennaio di ciascun anno.

Le modalità di sottoscrizione sono le seguenti: indirizzare l’allegato modulo alla casella email RAI: abbonamentiandi@rai.it compilando i campi relativi alla Lettera A del modello e indicando la modalità di pagamento preferita. Lo stesso modulo potrà essere utilizzato dagli associati ANDI già abbonati compilando i campi relativi alla Lettera B e indicando la modalità di pagamento preferita. 


Condividi su: