ANDI: NO AI CONCORSI TRUCCATI SI' AL NUMERO PROGRAMMATO IN ODONTOIATRIA

Prendendo spunto dalle polemiche sulle fughe di notizie relative ai contenuti dei test di ammissione ai corsi di laurea specialistica in Medicina ed Odontoiatria, il dottor Roberto Callioni, Presidente dell’ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) – che con oltre 21.500 iscritti certificati è la più rappresentativa in ambito odontoiatrico – ricorda che “l’ANDI ha più volte segnalato in passato ai responsabili delle prove di accesso ai corsi di laurea in Odontoiatria situazioni di possibili irregolarità: gli articoli comparsi sui maggiori quotidiani confermano tali sospetti. La preoccupazione maggiore della nostra associazione, oltre alla richiesta di corretto svolgimento delle prove, sta nel pericolo che i ricorsi, e le possibili future sanatorie incardinate sulle irregolarità dei test, inficino il numero programmato, strumento essenziale per la corretta formazione dei futuri odontoiatri”.

Roma, 11 settembre 2007

Condividi su: