XXX Congresso Nazionale AIMS e Odontoiatria

XXX Congresso Nazionale AIMS e Odontoiatria
Condividi su:

Si è svolto dal 25 al 27 ottobre, necessariamente in modalità web-conference, il XXX congresso nazionale dell’Associazione Italiana di Medicina del Sonno – AIMS, quest’anno intitolato, e non poteva che essere così, ai disturbi del sonno in epoca Covid- 19.

Con il consueto ricchissimo programma, domenica 25 si è tenuta un’intera sessione di formazione dedicata al ruolo dell’odontoiatria nella medicina del sonno. A moderare quattro ore di relazioni, il professor Giulio Alessandri Bonetti dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e il dottor Virginio Bobba, segretario culturale di ANDI.

Gli interventi hanno toccato svariati argomenti: dagli aspetti sociali, economici e normativi legati alle OSA, alla correlazione tra apnee in sonno e bruxismo, alla capacità d’individuazione delle OSA nei bambini, per concludere con l’utilizzo e l’applicazione del MAD come supporto al lavoro dell’otorinolaringoiatria.

È, infatti, ormai un punto fermo il riconoscimento dell’odontoiatria come componente fondamentale e parte integrante di un team multidisciplinare che si occupa di medicina del sonno, ricoprendo il duplice ruolo di “sentinella diagnostica” nel riconoscimento di un paziente a rischio di OSA e quello di specialista curante in grado di provvedere, quando necessario, all’applicazione di specifici dispositivi medici intraorali.

E proprio in ragione di ciò che la formazione e l’aggiornamento degli odontoiatri è diventata sempre più un nodo cruciale a cui ANDI, insieme ad AIMS, sta dedicando risorse ed energie e di cui la sessione congressuale ne è la dimostrazione. Basti pensare che solo il mese scorso Fondazione ANDI e ANDI hanno organizzato un’intera giornata sulle OSA a cui hanno partecipato esperti di diverse specializzazioni mediche, dimostrando che l’approccio multidisciplinare è quello corretto. ANDI e Fondazione ANDI, in collaborazione con l’Università di Bologna, sono al lavoro per un percorso multilivello che vede al suo apice il Master universitario di Odontoiatria del Sonno per consentire il raggiungimento della qualifica di esperto in questo specifico ambito disciplinare.  Il master è già alla sua quarto anno accademico.

Maggiori informazioni sul MASTER UNIVERSITARIO IN ODONTOIATRIA DEL SONNO