Campagna vaccinale Odontoiatri: la situazione in Piemonte

Campagna vaccinale Odontoiatri: la situazione in Piemonte
Condividi su:

L’avvio della campagna vaccinale per i medici odontoiatri libero professionisti in Piemonte ha richiesto un necessario ed indispensabile tempo di realizzazione per le difformi modalità di accesso alla fase di raccolta delle adesioni ed avvio delle somministrazioni.

Tutto questo non ha permesso di fornire, a livello regionale, univoche indicazioni a colleghi e colleghe afferenti ai diversi presidi sanitari competenti per territorio.

Ogni Azienda Sanitaria piemontese ha attuato differenti protocolli di accesso alle liste vaccinali, in accordo con le proprie esigenze organizzative, richiedendo un intenso lavoro di coordinamento da parte di tutti i dirigenti territoriali a vari livelli ma dimostrando, al contempo, una grande disponibilità a raccogliere le nostre esigenze, quale categoria sanitaria impegnata nella tutela della salute di tutta la popolazione.

Grande sensibilità confermata nuovamente in questi ultimi giorni con l’ampliamento della possibilità di adesione volontaria alla campagna vaccinale anche a tutto il personale dei nostri studi odontoiatrici, ASO, impiegati amministrativi ed igienisti dentali, per l’intero territorio regionale.

Personalmente sono molto soddisfatto della consapevolezza dimostrata da tutti gli Odontoiatri piemontesi. Nei primi giorni di raccolta delle adesioni volontarie, la percentuale rispetto al totale degli iscritti ad ogni Albo Provinciale nelle otto province piemontesi, mediamente è stata superiore al 60% ed ormai gran parte di coloro che hanno manifestato la volontà di ricevere il vaccino SARS-Cov2, è stato sottoposto alla somministrazione della prima dose.

Ad oggi, risulta avviata efficacemente anche la vaccinazione del personale di studio per cui invito tutti coloro che non avessero ancora ricevuto indicazioni in merito a contattare la propria sezione provinciale ANDI che provvederà ad indicare la modalità di trasmissione della propria adesione volontaria, in base agli accordi in vigore per il territorio di competenza del presidio sanitario di riferimento.

Il Presidente Dipartimento Regionale ANDI Piemonte.
Dott. Paolo Battezzato.