Più tempo per l’invio dei dati delle spese sanitarie La nuova scadenza è fissata all’8 febbraio

Più tempo per l’invio dei dati delle spese sanitarie La nuova scadenza è fissata all’8 febbraio
Condividi su:

Con il provvedimento 28825/2022 passa dal 31 gennaio all’8 febbraio 2022 il termine per l’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria. L’estensione del termine va incontro alle esigenze rappresentate il 26 gennaio da una rilevante associazione di categoria, in considerazione del perdurare dell’emergenza sanitaria. La proroga, stabilita dall’Agenzia delle entrate d’intesa con il Ministero dell’economia e delle Finanze, è finalizzata ad acquisire informazioni il più possibile complete per la predisposizione della dichiarazione precompilata 2022.

Lo stesso provvedimento ha prorogato all’8 febbraio 2022 il termini perché il cittadino possa fare opposizione all’utilizzo dei dati della spesa sanitaria ed ha prorogato al 15 febbraio 2022 il termine per le comunicazioni in rettifica sui dati già trasmessi, originariamente indicato come il 7 febbraio 2022. Dal 17 febbraio 2022 al 16 marzo 2022 è slittato il termine riconosciuto al cittadino per consultare i dati e fare opposizione in relazione ad ogni voce di spesa sanitaria accedendo direttamente all’area autenticata al sito del Sistema Tessera Sanitaria.

Fonte: Agenzia delle Entrate