Contributo a fondo perduto art. 25 Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020 su indennità euro 600

Contributo a fondo perduto art. 25 Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 19 maggio 2020 su indennità euro 600

Il Decreto Rilancio introduce, con l’art. 25, un particolare contributo a fondo perduto per esercenti attività d’impresa, lavoro autonomo e titolari di diritto agrario.

Dall’esame del testo pubblicato restano però esclusi i liberi professionisti iscritti alle casse private di previdenza.

Il decreto conferma, per i liberi professionisti iscritti alle casse private di previdenza, l’indennità di 600 euro.  Il reddito di ultima istanza, per coloro che hanno i requisiti stabiliti per l’indennità di marzo,  viene quindi confermato per i mesi di aprile e maggio 2020; vengono però   esclusi  dalla misura i titolari di lavoro subordinato a tempo indeterminato e i titolari di pensione. Si rimane comunque in attesa di un decreto attuativo del Ministero del Lavoro che renda operativo il bonus, precisando nuovamente i requisiti dei beneficiari potenziali.

Condividi su: