ANDI alla politica: escludere i dentisti dall’invio dello Spesometro. Presentato emendamento ad hoc

deducibilita_spese_228x148In vista dei nuovi adempimenti burocratici, ANDI torna ad incalzare la politica per chiedere nuovamente l’esonero dei dentisti che inviano i dati attraverso il Sistema Tessera Sanitaria dall’invio di tutti i dati fiscali attraverso lo Spesometro.

Con una nota inviata al Sottosegretario ai rapporti con il Parlamento Luciano Pizzetti, delegato a seguire i lavori del d.l Milleproroghe; al Sottosegretario al MEF, Pier Paolo Baretta; al Sen. Collina, relatore comm. Affari costituzionali; al Sen. Moscardelli, relatore commissione finanze; al Sen. Torrisi, Vice Presidente della commissione affari costituzionali ed al presidente della Commissione Finanze Sen. Mauro Maria Marino, il Presidente ANDI Gianfranco Prada chiede di inserire un emendamento specifico nel d.l “Proroga di termini in materia economica e finanziaria”, in discussione nella Commissione Affari Costituzionali del Senato che escluda i medici e i dentisti dall’invio dello spesometro.

“Come certamente è a Sua conoscenza -scrive il Presidente Prada- a partire dal 1 gennaio 2017 è entrato in vigore il nuovo spesometro 2017 che presuppone la comunicazione trimestrale di tutte le fatture emesse, ricevute e dei dati delle liquidazioni periodiche dell’IVA, resta inoltre in vigore l’obbligo dell’invio dei dati 2016, entro il prossimo aprile”.

Ma medici ed odontoiatri, ricorda il Presidente Prada, “già effettuano, a partire dalle fatture dell’anno 2015, l’invio dettagliato di ogni fattura al Sistema Tessera Sanitaria, per renderle disponibili all’Agenzia delle Entrate ai fini del 730 Precompilato”.

Lo scorso anno, continua la nota, il Comma 953 della Legge di Stabilità stabilì l’esenzione, ma solo per il 2016, della trasmissione dei dati dello Spesometro, per chi li avesse già trasmessi al Sistema Tessera Sanitaria: ciò naturalmente al fine di evitare ai Contribuenti una inutile duplicazioni di tempi e costi, oltretutto illegale in base allo Statuto dei Contribuenti ed altre norme in vigore (Legge Bassanini).

Un’evidente duplicazione di adempimenti che da sempre ANDI denuncia e tenta di portare all’attenzione del Ministero dell’Economia, del Parlamento e dell’Agenzia delle Entrate.

“Oggi -conclude Prada- purtroppo il tema si ripropone e deve essere immediatamente risolto, pertanto richiediamo con forza che venga introdotto l’emendamento allegato nel d.l. “Proroga di termini in materia economica e finanziaria”, prevedendo anche la non applicabilità del regime sanzionatorio (estremamente pesante: 100€ per ogni fattura non trasmessa!), in quanto riteniamo che non possano ricadere sui professionisti le gravi mancanze del sistema”.

Questo il testo dell’emendamento proposto da ANDI

Al fine di semplificare gli adempimenti dei contribuenti, all’art. 21 comma 1 del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122 è inserito il seguente comma 1bis: “l’obbligo di comunicare le operazioni di cui al comma 1 è integralmente escluso per coloro i quali trasmettono dati al Sistema Tessera Sanitaria ai sensi dell’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175”.

Pubblicato il 25 gennaio 2017

Newsletter del 25.01.2017

 

Servizi Online

 

Per i Soci

Assicurazioni

Scopri l'offerta assicurativa Oris Broker - Cattolica dedicata ai Soci ANDI

Corsi 81/08 e Privacy

Corsi obbligatori ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 37 e Art. 34

DVR Applicativo Online

Per la compilazione del Documento Valutazione Rischi

730 precompilato

Aggiornamenti e software
 
 

iDenti

App gratuita per iPhone e iPad per individuare un dentista nelle vicinanze

Il Tuo dentista informa

Non solo informazioni cliniche ma anche i consigli dei dentisti ANDI e curiosità

TV ANDI

Comunicare, intrattenere e fidelizzare i pazienti fin dalla sala d’attesa
 

In evidenza

Fondazione ANDI

Parte a Catanzaro “Adotta un sorriso di un bambino”

Presidenza

Le novità del 2017 in tema fiscale: spesometro, maxi-ammortamento ed addio Studi di settore

News Culturali

ECM: la Commissione concede proroga di un anno per raccogliere i crediti

Fondazione ANDI

Emergenza medica online con una App

Presidenza

Inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. Il Collegio dei Docenti sostiene il progetto ANDI ed Italia Lavoro
 

Segui ANDI su

 
 
Aziende per ANDI. Scopri i vantaggi per i Soci