L’importanza del Codice Etico ANDI

mirenghiFin dall’inizio del primo mandato di Presidenza del Dott. Gianfranco Prada, periodo caratterizzato dal rischio di seguire percorsi di deriva lavorativa, influenzati dal dualismo esistente tra le logiche professionali e quelle commerciali, ANDI ha ritenuto utile e necessario dotare i propri Associati di un proprio strumento di riferimento: il Codice Etico.

L’Assemblea Nazionale Ordinaria dei Delegati ANDI il 31 maggio 2013 a Napoli ha approvato con 256 voti favorevoli, 16 contrari e 4 astenuti il Codice Etico ANDI.

Il Codice Etico viene definito come la “Carta costituzionale di un’Associazione”, in esso infatti vengono enunciati ed esplicitati tutti i diritti e i doveri morali e viene, contestualmente, definita la responsabilità etico-sociale di ogni membro dell’Associazione. E’ un accordo istituzionale volontario che, una volta approvato, ha il compito di regolamentare i rapporti degli associati tra di loro, con l’Associazione e con gli interlocutori terzi. A distanza di alcuni anni dall’entrata in vigore del Codice Etico si è rilevata una diminuzione delle segnalazioni ai Probiviri e dei relativi procedimenti disciplinari.

La volontà di una valutazione di tale risultato e della eventuale necessità di un adeguamento del Codice, al divenire della società cui si riferisce, ha portato alla costituzione di una commissione per la sua revisione.

Tale commissione, coordinata dal sottoscritto Vicepresidente Nazionale e composta dagli allora Presidenti Regionali Nicola Di Gennaro Lombardia, Paolo Coprivez Friuli V.G., Roberto Maffei Puglia, Mario Bellardini Lazio e Stefano Bonora Trento, ha analizzato tutti i suggerimenti e le indicazioni di integrazione arrivati dalle Regioni e dalle Province. Il documento di sintesi dei lavori della commissione, dopo essere stato sottoposto all’iter di valutazione degli organi associativi, è stato approvato dal Consiglio Nazionale nel Maggio u.s. a Rimini. Il lavoro della commissione, a parte la correzione di alcuni refusi, ha riguardato la codificazione della procedura di aggiornamento del codice, ora previste ogni 4 anni, e la procedura di segnalazione delle violazioni al Codice Etico riguardanti il Presidente ed i membri dell’Esecutivo Regionale: in questo caso la segnalazione dovrà essere trasmessa direttamente al Collegio Nazionale dei Probiviri di I° grado. Particolare attenzione è stata rivolta all’aggiornamento degli articoli riguardanti pubblicità e convenzioni per evitare il rischio di incorrere in sanzioni come è avvenuto per la FNOMCeO ad opera dell’antitrust. Infatti ANDI, con i suoi circa 25000 iscritti si trova in una posizione dominante. Tale situazione, se da un lato costituisce un riconoscimento, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, dell’importanza che la nostra Associazione riveste nell’ambito odontoiatrico dall’altro ci sottopone alla vigilanza dell’autorità garante della concorrenza e del mercato con il rischio di incorrere nel reato di abuso di posizione dominante (reato per il quale le sanzioni possono arrivare sino al 10% del fatturato dell’impresa).

Ricordando che l’adesione all’Associazione implica la conoscenza e il rispetto non solo dello Statuto e Regolamento di ANDI ma anche del Codice Etico, che può essere scaricato dal presente link dal sito ANDI Nazionale, che tale codice rappresenta lo strumento più efficace per svolgere un’adeguata opera di prevenzione rispetto a comportamenti illeciti o comunque irresponsabili da parte di chi aderisce e agisce in nome e per conto dell’Associazione, ringrazio i membri della Commissione che ne hanno consentito l’aggiornamento e tutte le sezioni che hanno inviato suggerimenti e indicazioni facilitandone il lavoro.

Stefano Mirenghi
Vicepresidente Nazionale

firma mirenghi

Pubblicato il 28 giugno 2017

Newsletter del 28.06.2017

 

Servizi Online

 

Per i Soci

Assicurazioni

Scopri l'offerta assicurativa Oris Broker - Cattolica dedicata ai Soci ANDI

Corsi 81/08 e Privacy

Corsi obbligatori ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 37 e Art. 34

DVR Applicativo Online

Per la compilazione del Documento Valutazione Rischi

730 precompilato

Aggiornamenti e software
 
 

iDenti

App gratuita per iPhone e iPad per individuare un dentista nelle vicinanze

Il Tuo dentista informa

Non solo informazioni cliniche ma anche i consigli dei dentisti ANDI e curiosità

TV ANDI

Comunicare, intrattenere e fidelizzare i pazienti fin dalla sala d’attesa
 

In evidenza

Fondazione ANDI

Parte a Catanzaro “Adotta un sorriso di un bambino”

Presidenza

Le novità del 2017 in tema fiscale: spesometro, maxi-ammortamento ed addio Studi di settore

News Culturali

ECM: la Commissione concede proroga di un anno per raccogliere i crediti

Fondazione ANDI

Emergenza medica online con una App

Presidenza

Inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. Il Collegio dei Docenti sostiene il progetto ANDI ed Italia Lavoro
 

Segui ANDI su

 
 
Aziende per ANDI. Scopri i vantaggi per i Soci