Società Scientifiche, ANDI in linea con quelle odontoiatriche presenterà domanda per l’accreditamento della Società Italiana di Stomatologia Odontoiatria e Protesi Dentaria

Punto centrale della Legge Gelli, quella che regolamenta la responsabilità dei professionisti nei confronti dei pazienti, sarà il rispetto delle Linee guida. Linee guida redatte da Società Scientifiche accreditate dal Ministero della Salute. Con il decreto dell’agosto scorso il Ministero aveva indicato le caratteristiche che le Società Scientifiche dovevano avere per essere accreditate e tra queste vi era il numero degli iscritti che non doveva essere inferiore al 30% dei professionisti della branca o specialità della medicina rappresentata dalla Società scientifica. Una norma che avrebbe escluso, di fatto, la maggior parte delle società scientifiche del settore odontoiatrico. Tra le poche che avrebbero potuto presentare la domanda era la S.I.S.O.P.D., Società Italiana di Stomatologia Odontoiatria e Protesi Dentaria, la Società Scientifica di ANDI.

Da subito la scelta dell’Esecutivo ANDI fu quella di sostenere la posizione unitaria promossa dalla CAO nazionale e sottoscritta dalla totalità delle Società scientifiche in odontoiatria, ovvero chiedere una modifica al decreto e demandare la CAO a rappresentare le Società scientifiche odontoiatriche che avevano aderito all’autoregolamentazione approvata nel maggio scorso.

A fine ottobre il Ministero della Salute, accogliendo in parte le richieste delle società scientifiche odontoiatriche ma anche quelle di molte dell’area medica, e con una nota di chiarimento ha precisato che sarà possibile, in questa prima fase, presentare la domanda anche se non si rispetta il criterio minimo di rappresentatività indicato nel Decreto di agosto.

Sulla base di questa precisazione nella riunione delle Società scientifiche odontoiatriche che la CAO Nazionale ha promosso il 3 novembre scorso, le Società presenti hanno deciso all’unanimità di presentare singolarmente la domanda di accreditamento specificando con un preambolo che aderivano e rispettavano il regolamento CAO.

Come ANDI seguiremo le volontà comuni emerse durante la riunione”; commenta il Presidente Nazionale ANDI Gianfranco Prada.

Sulla base delle decisioni assunte ANDI presenterà quindi domanda per chiedere l’accreditamento della S.I.S.O.P.D. nei termini richiesti e provvederà a convocare una Assemblea per modificare lo statuto associativo in modo da rendere la gestione della S.I.S.O.P.D. autonoma rispetto ad ANDI, come richiesto dal Decreto Ministeriale, che vieta il contestuale svolgimento di attività sindacali.

Pubblicato il 8 novembre 2017

Newsletter del 08.11.2017

 

Servizi Online

 

Per i Soci

Assicurazioni

Scopri l'offerta assicurativa Oris Broker - Cattolica dedicata ai Soci ANDI

Corsi 81/08

Corsi obbligatori ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 37 e Art. 34

DVR Applicativo Online

Per la compilazione del Documento Valutazione Rischi

730 precompilato

Aggiornamenti e software ANDI
 
 

iDenti

App gratuita per iPhone e iPad per individuare un dentista nelle vicinanze

Il Tuo dentista informa

Non solo informazioni cliniche ma anche i consigli dei dentisti ANDI e curiosità

TV ANDI

Comunicare, intrattenere e fidelizzare i pazienti fin dalla sala d’attesa
 

In evidenza

Fondazione ANDI

Parte a Catanzaro “Adotta un sorriso di un bambino”

Presidenza

Le novità del 2017 in tema fiscale: spesometro, maxi-ammortamento ed addio Studi di settore

News Culturali

ECM: la Commissione concede proroga di un anno per raccogliere i crediti

Fondazione ANDI

Emergenza medica online con una App

Presidenza

Inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. Il Collegio dei Docenti sostiene il progetto ANDI ed Italia Lavoro
 

Segui ANDI su

 
 
Aziende per ANDI. Scopri i vantaggi per i Soci