Un nuovo anno di sfide ed opportunità

Presidenza Dott. Gianfranco Prada
iniziamo il 2018 con nuovi e buoni auspici che da tempo non vedevamo negli orizzonti professionali.
Il nostro Paese sembra essere finalmente fuori dal tunnel della più grande crisi vissuta dal dopoguerra ed i numeri delle statistiche e dell’economia (PIL, produzione industriale, esportazioni, occupazione in crescita) ci inducono ad un ottimismo che deve necessariamente tradursi anche in ricadute positive sulla nostra professione.
Attenzione non è tutto oro ciò che luccica: il senso di fiducia per il futuro è poco presente nella popolazione e l’Italia non ha sfruttato i vantaggi della riduzione dei tassi di interessi dovuti al Quantitive Easing della Banca Europea per ridurre l’enorme debito pubblico e le spese dello Stato. La legge di bilancio non rispetta il fiscal compact, ci troveremo quindi a dover seguire i richiami che l’Unione Europea avanzerà nei prossimi mesi, con una possibile nuova manovra economica che metterà ancora una volta le mani nelle tasche degli Italiani, riducendone ulteriormente le capacità di spesa e le disponibilità economiche anche ai fini delle cure odontoiatriche.
Cerchiamo però di cogliere gli aspetti positivi. Per ciò che attiene nello specifico alla nostra professione, l’anno 2017 sarà sicuramente ricordato per la numerose novità conquistate, grazie soprattutto alla forte e continua azione sindacale e lobbistica di ANDI, coordinata costantemente con i principali altri attori dello scenario professionale: CAO Nazionale, ENPAM, Collegio dei Docenti, Confprofessioni, UNIDI.
Il “regalo di Natale” costituito dall’approvazione nelle ultime ore della legislatura della Legge Lorenzin, che porrà fine al fenomeno solo italiano dell’abusivismo professionale in campo odontoiatrico con pene davvero severe e confisca delle attrezzature e obbligo per tutti coloro che esercitano l’odontoiatria (in qualsiasi forma giuridica, quindi anche le società di capitale se mai fossero state riconosciute dalla Legge sulla Concorrenza) di iscrizione all’Ordine e quindi di controllo su deontologia e pubblicità, è solo l’ultimo dei provvedimenti sicuramente utili all’odontoiatria italiana.
Non possiamo dimenticare poi l’approvazione, nel Jobs Act dei Lavoratori Autonomi, della completa deducibilità delle spese (comprese quelle di viaggio e soggiorno) per la formazione professionale ed i convegni ECM, già per l’anno 2017; la Legge Gelli-Bianco che attenua la responsabilità professionale medica; la norma che prevede il versamento dello 0,5% del fatturato delle società al Fondo quota B ENPAM; l’esclusione dallo spesometro delle fatture trasmesse al Sistema Tessera Sanitaria; l’approvazione del nuovo profilo ASO con notevoli miglioramenti rispetto al testo inizialmente proposto; l’approvazione delle norme sull’Equo compenso a garanzia di chi lavora nelle grandi strutture e prodromico alla reintroduzione del Tariffario di riferimento; siamo poi riusciti a trovare un accordo con le Società Scientifiche ed il Collegio dei Docenti in Odontoiatria in merito alle nuove Raccomandazioni Cliniche in Odontostomatologia (che riceverete a breve attraverso la RIS) ed a porre il blocco a qualsiasi richiesta di nuovo profilo per gli odontotecnici e tanto altro ancora…
Nonostante tutto ciò, la nostra azione sindacale non è mai pienamente soddisfatta ed è sempre in costante attività: la burocrazia è sempre troppa e soffoca quotidianamente la libera professione, i giovani odontoiatri faticano ad inserirsi nel mondo del lavoro, stiamo lavorando per ottenere chiarezza sulle norme relative alla sanità integrativa in modo da poter decollare il nostro Fondo Sanitario DOC, dobbiamo giocare appieno la partita della emanazione delle nuove Linee Guida per la Legge Gelli e per questo è necessario accreditare la Ministero della Salute la nostra società scientifica SISOPD, con i passaggi statutari che faremo nell’Assemblea straordinaria del 27 gennaio.
Il lavoro sindacale è sempre molto, ma non ci spaventa, visti i grandi risultati ottenuti, grazie al lavoro svolto da questo Esecutivo Nazionale, attuando concretamente i progetti ed i programmi discussi e deliberati sempre con grande partecipazione e condivisione dalle Assemblee e Congressi nazionali dei delegati provinciali ANDI.
Ma ci sono alcuni fattori che potrebbero condizionare notevolmente il nostro futuro: si prospetta un periodo, mai visto in precedenza per la concentrazione di eventi, dove siamo tutti coinvolti in questi primi mesi del 2018: le elezioni della FNOMCeO e della CAO Nazionale i prossimi 20,21 e 22 gennaio, le elezioni politiche del prossimo 4 marzo, le elezioni provinciali, regionali e nazionali ANDI nei mesi di marzo, aprile e maggio, le elezioni del nuovo Presidente del Collegio dei Docenti, le elezioni di UNIDI a giugno.
Gli scenari potrebbero quindi mutare notevolmente se chi vota e chi sarà eletto non terranno conto, soprattutto nell’ambito professionale, del clima unitario e di grande condivisione creato dalle attuali dirigenze.
I positivi risultati ottenuti, da tutti riconosciuti, non sarebbero mai stati possibili senza quella necessaria coesione di tutte le forza sopra elencate, che con grande difficoltà si è riuscita a stabilire e cha ha permesso di porsi unitariamente di fronte agli interlocutori politici.
Io da maggio non sarò più il vostro Presidente e quindi posso, ancora con più forza, lanciare a tutti un forte appello: nel necessario e positivo rinnovamento elettorale che vivremo nei prossimi mesi non disperdiamo il grande patrimonio di conoscenza, competenza, fiducia e capacità di lavoro, creato in questi anni. La professione ne risentirebbe e ne saremmo tutti responsabili.
Concludo con il tradizionale Augurio per un 2018 migliore e ricco di soddisfazioni umane e professionali.

Dott. Gianfranco Prada
Il Presidente Nazionale
firma Presidente Nazionale Gianfranco Prada

Pubblicato il 10 gennaio 2018

Newsletter del 10.01.2018

 

Servizi Online

 

Per i Soci

Assicurazioni

Scopri l'offerta assicurativa Oris Broker - Cattolica dedicata ai Soci ANDI

Corsi 81/08

Corsi obbligatori ai sensi del D.Lgs 81/08 Art. 37 e Art. 34

DVR Applicativo Online

Per la compilazione del Documento Valutazione Rischi

730 precompilato

Aggiornamenti e software ANDI
 
 

iDenti

App gratuita per iPhone e iPad per individuare un dentista nelle vicinanze

Il Tuo dentista informa

Non solo informazioni cliniche ma anche i consigli dei dentisti ANDI e curiosità

TV ANDI

Comunicare, intrattenere e fidelizzare i pazienti fin dalla sala d’attesa
 

In evidenza

Fondazione ANDI

Parte a Catanzaro “Adotta un sorriso di un bambino”

Presidenza

Le novità del 2017 in tema fiscale: spesometro, maxi-ammortamento ed addio Studi di settore

News Culturali

ECM: la Commissione concede proroga di un anno per raccogliere i crediti

Fondazione ANDI

Emergenza medica online con una App

Presidenza

Inserimento dei neo laureati nel mondo del lavoro. Il Collegio dei Docenti sostiene il progetto ANDI ed Italia Lavoro
 

Segui ANDI su

 
 
Aziende per ANDI. Scopri i vantaggi per i Soci