Diventare volontario in Fondazione ANDI

Diventare volontario in Fondazione ANDI


Diventare volontario in Fondazione ANDI significa entrare a far parte di un gruppo che condivide gli stessi valori di solidarietà e che contribuisce alle attività della Fondazione dedicando un po’ del proprio tempo ai numerosi progetti in Italia e all’estero. Tra questi i progetti legati all’attività clinica e di ricerca sulla Displasia Ectodermica e il Papilloma Virus, oppure il Programma di Promozione della Salute Orale negli Istituti penitenziari, oppure ancora “Adotta un Sorriso” che offre cure odontoiatriche gratuite ai minori in affido e infine le missioni nei Paesi in via di sviluppo, come Guatemala o Ladakh.

Diventare volontari vuol dire non solo lavorare con le persone, ma per le persone. Significa mettere il proprio tempo e le proprie energie al servizio degli altri senza chiedere nulla in cambio. Per qualcuno è una vera e propria scelta di vita, per qualcun altro una vocazione, per altri ancora un modo per dare qualcosa, non solo al prossimo, ma soprattutto a se stessi.
Non solo in caso di emergenze ma nei diversi ambiti che la professione offre, diventare volontario consente di mettere a frutto le proprie competenze per migliorare le condizioni di vita delle persone più fragili ed essere consapevoli che, per quanto ciò che si fa possa sembrare poco, può contribuire a fare la differenza. Nella vita delle altre persone come nella propria.

Per diventare volontario in Fondazione ANDI basta compilare il form disponibile sul sito www.fondazioneandi.org oppure chiamare il mercoledì mattina dalle 8.30 alle 10.00 il numero 02.30461080 e parlare direttamente con il Presidente della Fondazione,  Dott. Giovanni Evangelista Mancini.