Expodental 2021, il commento del Presidente ANDI Rimini Gioele Semprini

Expodental 2021, il commento del Presidente ANDI Rimini Gioele Semprini
Condividi su:

La manifestazione riminese apre i battenti di questa edizione inedita, la prima dell’epoca Covid. Il Presidente della Sezione di Rimini descrive le sensazioni della vigilia in ottica territoriale.

Il mio commento è decisamente positivo, perché finalmente c’è un ritorno alla normalità. Osservando alcuni piccoli indici locali, Expodental Meeting e il successivo Congresso Scientifico Nazionale ANDI, in programma il 24 settembre a Riccione, dovrebbero avere un’ampia partecipazione e questo è un aspetto di cui credo ci si potrà rallegrare in fase consuntiva. Il territorio sta rispondendo felicemente e questi due appuntamenti sono segnali concreti che stiamo, forse, uscendo dalla pandemia”.

In riferimento al suo ruolo in Confprofessioni, il Dr. Semprini aggiunge:

“Allo stato attuale uno dei temi più affrontati è quello dell’equo compenso, perché la partita con il decisore politico è durissima ed è incentrata in particolare sul rapporto tra le istituzioni pubbliche e i professionisti. I mesi di luglio ed agosto hanno visto prevalentemente appuntamenti istituzionali, come quello con il Ministro del Lavoro. Il Presidente Gaetano Stella è un ottimo comunicatore ed è sempre presente, in qualsiasi manifestazione.

In questo momento stanno entrando nel vivo diversi appuntamenti nei quali si vedrà la vera forza di Confprofessioni. Obiettivamente c’è molto da fare e per quanto riguarda i giovani anche il Congresso Politico sarà un momento di massima concentrazione. Un tema centrale, molto attuale per le libere professioni, è l’inserimento dei più giovani, che sta diventando sempre più difficoltoso, a causa di diversi fattori, come l’estrema burocratizzazione e la perdita di remunerazione, aspetti che stanno mettendo i giovani nella condizione di non desiderare più cimentarsi in quest’avventura, se così vogliamo chiamarla. È un aspetto su cui bisogna sicuramente concentrarsi ed intervenire”.