Expodental Meeting 2023: promesse da rispettare

Expodental Meeting 2023: promesse da rispettare
Condividi su:

Archiviata l’ultima edizione, si lavora affinché Expodental Meeting 2023 possa rispettare le promesse del 2022, anno che sarà ricordato per aver saputo raggiungere l’obiettivo di riportarsi vicino ai risultati 2019.

Chiusa la fiera il 21 maggio, erano già tante sia le manifestazioni di interesse degli espositori per il prossimo anno, sia le conferme degli spazi, in particolare quelle di chi, con noi, aveva scelto di scommettere sul nuovo allestimento di Porta Sud.

I sondaggi condotti su espositori e visitatori subito dopo la manifestazione hanno sicuramente confermato l’entusiasmo per la ripartenza della fiera. Il 74% degli espositori ha dichiarato che sicuramente esporrà nel 2023 e il 29% aumenterà lo spazio espositivo. Interessante anche la percentuale degli indecisi pari al 23 %. Fra i visitatori il 68 % ha confermato di voler partecipare a Expodental Meeting 2023, e solo il 20% è indeciso.

Un altro dato importante emerso dal sondaggio è che il 60% di chi ha visitato la fiera ha già effettuato un acquisto o intende farlo entro la fine dell’anno. Un altro segnale importante della vivacità del mercato che elegge Expodental Meeting a luogo imprescindibile del business.

Tutte le associazioni e i partner, poi, che hanno collaborato all’edizione 2022, si sono detti soddisfatti e pronti a lavorare insieme anche al programma culturale scientifico 2023.

In cantiere, per il 2023, ci saranno sicuramente EXPO3D, probabilmente riposizionato all’interno dello spazio espositivo e sempre affidato alla Direzione Scientifica di Davis Cussotto, e una rinnovata edizione di Tecnodental Forum, l’appuntamento dedicato agli odontotecnici.

Come oramai d’abitudine, inoltre, UNIDI conferma la collaborazione con ICE Agenzia per costruire insieme una ricca delegazione estera e una agenda di appuntamenti riservata alle imprese italiane.

E non finisce qui …

Appuntamento quindi a maggio 2023, dal 18 al 20, sempre a Porta Sud.

Fonte: UNIDI