“Fuori dai denti: tecniche e filosofie a confronto” - Congresso Regionale ANDI Piemonte 2022 - Sabato 19 febbraio

“Fuori dai denti: tecniche e filosofie a confronto” - Congresso Regionale ANDI Piemonte 2022 - Sabato 19 febbraio
Condividi su:

Si terrà sabato 19 febbraio a Cuneo, presso l’Auditorium Foro Boario, il Congresso Regionale ANDI Piemonte 2022, dal titolo “Fuori dai denti: tecniche e filosofie a confronto”. Il Presidente regionale ANDI Piemonte, Paolo Battezzato, evidenzia l’importanza di questo evento, anticipando i temi che verranno affrontati.

Il Congresso riveste un’importanza fondamentale, perché è il primo Congresso Regionale che organizziamo nuovamente in presenza, quindi è l’evento che apre nuovamente la periodicità dei congressi regionali che avevamo perso in questi ultimi due anni causa pandemia. Il nuovo iter che è stato ideato in questi anni, durante la mia Presidenza, prevede un Congresso itinerante nelle varie province e quest’anno è la volta della Sezione ANDI Cuneo, con il suo Presidente, Marco Bevilacqua, che si è occupato di coordinare l’organizzazione e studiare nello specifico la formula dell’incontro.

Le relazioni, che vertono su argomenti differenti, verranno affrontate secondo il punto di vista di almeno due relatori, con la prima sessione dedicata alle perimplantiti e la discussione sia delle evidenze scientifiche sia dei luoghi comuni di questo problema. La seconda sessione riguarderà l’ortodonzia invisibile, contrapposta alla tradizionale ortodonzia linguale, utilizzata quando ci sono i problemi che riguardano il disallineamento dei denti. La terza sarà dedicata interamente al flusso digitale, in confronto al flusso tradizionale nella protesi: il tema sarà quindi la comparazione tra le nuove tecnologie digitali e la protesi tradizionale. L’ultima sessione riguarderà, infine, le atrofie ossee, con tutte le varie tecniche inerenti a questa problematica.

Quattro macro argomenti, affrontati secondo i diversi punti di vista. Al termine del convegno – conclude il Dott. Battezzato – ci sarà la possibilità di confrontarsi con i relatori attraverso una tavola rotonda, così da incentivare la discussione.