Ghirlanda ha richiesto la revisione urgente delle indicazioni operative

Ghirlanda ha richiesto la revisione urgente delle indicazioni operative

Il Presidente nazionale ANDI Carlo Ghirlanda ha segnalato al coordinatore del comitato tecnico scientifico per la odontoiatria prof. Enrico Gherlone la necessità di pronta revisione del testo delle “Indicazioni operative per l’attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia COVID 19” relativamente alla raccomandazione proveniente da INAIL riguardo all’uso di camici in III categoria secondo la norma UNI EN 14126 nello studio odontoiatrico privato.
I camici di III categoria a norma 14126 sono in effetti da usare nel solo caso di presenza di pazienti con conclamati sintomi riferibili a malattia COVID 19: le procedure delineate per l’ammissione nello studio odontoiatrico sono in grado di valutare preliminarmente lo stato di salute generale del paziente evitando che pazienti con sintomi riferibili a Covid 19 siano ammessi nello studio odontoiatrico. Si ritiene pertanto che nello studio odontoiatrico si possano quindi utilizzare camici con idonee caratteristiche di idrorepellenza UNI EN 13795 e non necessariamente quelli indicati a norma UNI EN 14126.
Il Prof. Gherlone ha già preso nota della richiesta e si adopererà quanto prima per segnalarla al comitato tecnico scientifico centrale del Ministero della Salute.

Condividi su: