Il Presidente ANDI Roma, Sabrina Santaniello, sollecita l’inserimento degli Odontoiatri nelle liste vaccinali prioritarie

Il Presidente ANDI Roma, Sabrina Santaniello, sollecita l’inserimento degli Odontoiatri nelle liste vaccinali prioritarie
Condividi su:

La giornata del Vaccine Day del 27 dicembre 2020 ha rappresentato una svolta nell’ambito della pandemia da Coronavirus e aperto un percorso che, seppur lungo, porterà verso una nuova normalità. Gli Odontoiatri sono certamente compresi a pieno titolo in questo processo di vaccinazione e ANDI ha espresso da tempo la necessità di tutela degli Odontoiatri fin dalla prima fase della campagna di vaccinazione. Richiesta ulteriormente ribadita in questi giorni da parte del Tavolo Tecnico sull’Odontoiatria, che rappresenta a livello ministeriale l’intero mondo odontoiatrico, per sollecitare l’inserimento dei dentisti e di tutto il personale di studio nella prima fascia di vaccinazioni. 

Il Segretario ANDI nazionale e Presidente ANDI Roma, Sabrina Santaniello, ha sollecitato un riscontro all’Omceo Roma, in modo tale da poter fare maggiore chiarezza su un tema così importante.

  • Dott.ssa Santaniello nella giornata del 27 dicembre u.s. sono stati vaccinati i primi Odontoiatri, in rappresentanza delle categorie ordinistiche, presto seguiranno anche gli altri che ne faranno progressivamente richiesta. Comunicazioni ufficiali riportano priorità già identificate secondo le quali sarete vaccinati con gli altri medici e immediatamente dopo i sanitari impegnati in primissima linea nei reparti e negli ospedali Covid. Un passo importante?

“Nell’ambito della campagna vaccinale contro il COVID-19 si sta provvedendo alla raccolta delle prenotazioni volontarie tra le varie categorie del settore sanitario. Com’è noto, noi Odontoiatri liberi professionisti abbiamo garantito le prestazioni alla popolazione fin dall’inizio dell’emergenza, così da evitare l’intasamento dei pronto soccorso degli ospedali per patologie odontoiatriche. L’ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) sindacato maggiormente rappresentativo della nostra categoria, ha lavorato incessantemente in questo periodo per garantire la sicurezza degli operatori e dei pazienti.  Purtroppo, il nostro lavoro a contatto ravvicinato con pazienti che non indossano le mascherine ci inserisce tra i sanitari più esposti al rischio di contrarre una infezione da Covid-19.” 

  • L’avviamento della campagna di vaccinazione ha inevitabilmente fatto nascere molti quesiti su modalità, priorità e tempi. Alla luce del fatto che la sanità, come stabilito dal titolo V della Costituzione, è competenza delle singole Regioni, che informazioni potete dare ai vostri iscritti rispetto a cosa accadrà nella Regione Lazio?

“Al fine di dare contezza alle numerose richieste di chiarimenti dei nostri associati ANDI Roma, in qualità di Presidente, insieme al Segretario sindacale della sezione provinciale romana, Antonio Lapi, abbiamo inviato una lettera all’Omceo Roma, all’attenzione del Presidente,  Antonio  Magi e del Presidente CAO Roma, Brunello Pollifrone, chiedendo cortesemente di essere messi a conoscenza di quali saranno le priorità di scelta rispetto alla libera professione odontoiatrica nella Regione Lazio, nel caso siano già state identificate. Sarebbe per noi opportuno, infatti, sapere se saremo inseriti nelle liste vaccinali immediatamente dopo i sanitari impegnati in primissima linea nei reparti e negli ospedali COVID e se siano già state individuate le modalità temporali, di prenotazione e relativa comunicazione agli iscritti, con cui gli Odontoiatri ed il personale di studio potranno accedere al calendario vaccinale. Non appena avremo una risposta certa dagli Enti istituzionali preposti, sarà nostra massima priorità darne comunicazione agli associati.”