La questione STRIMS

La questione STRIMS
Condividi su:

Si avvicina la scadenza di quanto stabilito dai commi 1-2 dell’art.48 della legge 101/2020, in quanto è prossima la data del termine della esenzione dagli obblighi di registrazione e comunicazione previsti del medesimo articolo finora riservata alle strutture sanitarie pubbliche o private, studi dentistici e odontoiatrici compresi, che impieghino ai fini di esposizione medica generatori di radiazione e materie radioattive.
Secondo la normativa vigente ( art.48 comma 4) il 27 febbraio 2022 scadrà il termine per la registrazione sul sito istituzionale dell’ISIN (Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione) e per la comunicazione
allo stesso ( usando l’allegato XII della legge 101/2020) delle informazioni sul tipo, le caratteristiche dei generatori di radiazioni e la quantità delle materie radioattive.


Tuttavia nel prossimo decreto milleproroghe sarà probabilmente inserito un rinvio di tale scadenza a nuova data, anche in considerazione della oramai diffusa convinzione della inutilità di tale obbligo che altro non fa che replicare quanto già normalmente eseguito a prescindere dall.art.48 della 101/2020.

Si suggerisce pertanto di attendere il testo finale del decreto milleproroghe e solo allora procedere secondo quanto sarà stato stabilito dalle Camere su tale argomento.


ANDI sta seguendo con costante attenzione questo tema – dichiara il Presidente nazionale ANDI, Carlo Ghirlanda- Riteniamo infatti possibile l’approvazione di una proroga rispetto alla scadenza del 27 febbraio p.v.. Comunicheremo comunque e per tempo quanto sarà definito rispetto alla questione in oggetto per garantire che tutti noi si possa adempiere nel modo opportuno a quanto sarà stabilito.