Oggi l’attenzione alla salute orale è più omogenea rispetto a fasce generazionali diverse

Oggi l’attenzione alla salute orale è più omogenea rispetto a fasce generazionali diverse
Condividi su:

Il Dott. Michele Caruso, Presidente di ANDI Treviso, commenta lo scenario attuale in relazione alla prevenzione della salute orale, evidenziando maggiore attenzione sul territorio da parte dei pazienti.

“Oggi il tema della prevenzione è sicuramente più sentito tra i pazienti: sono aumentate le sedute di igiene orale e rispetto al passato c’è maggiore richiesta di esami parodontali. Ritengo che i pazienti siano più informati e molto più attenti nel rispondere ai richiami periodici alle sedute di igiene. L’attenzione si è abbastanza uniformata rispetto alle fasce generazionali, tendenzialmente tutti i pazienti dai 20 ai 60 anni sono più informati e interessati alla prevenzione.

Ho sempre considerato l’Oral Cancer Day, in partenza in questi giorni, un momento finalizzato a dare informazioni alle persone, ma anche un’importante occasione per individuare colleghi disponibili a fare volontariato, sensibilizzandoli su lavori e impegni di ANDI per il sociale e la prevenzione. Un grande risultato è quello certificato dall’attività della sezione ANDI con i Giovani di Treviso, che si conferma tra le più attive a livello nazionale.

Ritengo che il ruolo della comunicazione, sia oggi fondamentale per la nostra professione. Personalmente, sono molto attento ai social e particolarmente alla comunicazione audiovisiva in rete. Nel mio caso utilizzo con successo il canale YouTube, sul quale comunico metodiche e approcci che nascono in ambiente universitario e che possono risultare interessanti per i soci o per gli utenti interessati all’argomento.”

Photo credits: oswaldoruiz by Pixabay