Serve una informazione corretta e puntuale in tema di prevenzione

Serve una informazione corretta e puntuale in tema di prevenzione
Condividi su:

La Dottoressa Elena Duca, Presidente ANDI Alessandria, ricorda come sia fondamentale una comunicazione adeguata e continuativa nell’ambito della prevenzione della salute orale e come sia necessario un cambio di mentalità, soprattutto nelle scuole.

Si sta creando un divario tra le diverse generazioni: nei giovani adulti tendenzialmente troviamo un buon riscontro e ciò è anche il risultato dell’attenzione che i loro genitori hanno avuto nell’ambito della prevenzione, mentre c’è meno cura nelle generazioni più giovani, che hanno più difficoltà e questo forse è dovuto ad un cambiamento culturale in atto nei confronti di queste tematiche. Personalmente, in termini pratici, riscontro poca collaborazione da parte delle scuole su questo aspetto, in quanto sin dagli asili nido e dalle scuole materne ci sono alcuni aspetti che non aiutano, come il divieto di portare lo spazzolino a scuola, come confermato anche dal riscontro costante con i genitori.

Ritengo che sia necessario un cambio di mentalità, anche perché è necessario parlare di prevenzione tutto l’anno. È fondamentale che ci sia una iniziativa come il Mese della Prevenzione e che ci siano attività non solo a ottobre.

Per la nostra categoria è importante insistere con un’informazione corretta, veicolata in modo professionale e ritengo che l’impegno di ANDI nell’ambito della comunicazione sia importante.

Anche le iniziative di ANDI in ambito social, come ANDIlearning sono sicuramente valide, perché ormai i social vanno utilizzati in maniera seria e professionale.