RIS CHIUDE IL 2019 CON UN NUMERO RICCO DI CONTENUTI

RIS CHIUDE IL 2019 CON UN NUMERO RICCO DI CONTENUTI

Con la chiusura dell’anno è andato online il secondo numero della Rivista Italiana di Stomatologia, consultabile da tutti i Soci sulla piattaforma Brain (link). L’importanza di una corretta diagnosi sulla presenza di gengivite, rilevando il valore complessivo percentuale del BOP (presenza/assenza di sanguinamento dopo sondaggio al fondo del solco/tasca gengivale) valutando l’intera dentizione del paziente, è il tema di apertura della rivista, a firma di Leonardo Trombelli, Roberto Farina, Cléverson O. Silva e Dimitris N. Tatakis, con il commento di Diego Capri.

A seguire un articolo commentato da Roberto Sorrentino sulla cementazione dei manufatti protesici in zirconia e due interessanti video, uno di Umberto Marchesi sulla riabilitazione implantare e un secondo di Michele Calabrò, dedicato all’Ortognatodonzia nell’ambito della rubrica “trick of the trade”.

Riflessioni e descrizioni cliniche di una forma particolare di dermatosi cronicizzante, il lichen planus, sono l’oggetto dell’articolo di Francesco Spadari, mentre concludono questo numero della RIS l’intervista a Lucio Montebugnoli, quella ad Alessandro Bonetti in tema OSAS e un video dedicato ai 100 anni della Clinica Odontostomatologica di Bologna.