Volti nuovi nell'Esecutivo ANDI Bolzano

Volti nuovi nell'Esecutivo ANDI Bolzano
Condividi su:

Per quanto riguarda il nostro Esecutivo, – afferma il nuovo Presidente Guido Singer – con le nuove elezioni abbiamo inserito dei nuovi consiglieri che mai sono stati nel consiglio precedentemente, nell’ottica di formare una nuova classe dirigenziale a livello locale. Abbiamo, come da prassi, fatto ruotare le cariche del Segretario sindacale, del Segretario culturale ed anche del Segretario della sezione, mantenendo, come membro del Direttivo con lo stesso incarico, soltanto il Tesoriere, che è una figura storica. Il nostro nuovo Segretario sindacale è il Dott. La Spisa, il nuovo culturale è il Dott. Nizzoli, mentre il nostro Presidente uscente, Dott. Serafini, svolge l’incarico di Vicepresidente, con una serie di nuovi Consiglieri all’interno dell’esecutivo.

Ci sono 4 punti importanti su cui intervenire. Innanzitutto la normativa che regola le ASO, perché essendo una Provincia autonoma abbiamo un sistema differente dal resto del Paese ed abbiamo una formazione che ha uno storico di più di 20 anni, collaudato sul campo, dal quale la nostra Provincia fa fatica ad affrancarsi.

Nella Provincia Autonoma di Bolzano la formazione dura obbligatoriamente 3 anni, in contrasto con la normativa nazionale che prevede un solo anno e questo diventa necessariamente un motivo di scontro, che crea notevoli difficoltà a noi professionisti. La risoluzione di questo problema è di estrema importanza, per questo è già previsto un collegamento online il giorno 11 aprile con le diverse parti: Provincia, Confprofessioni e CAO, dove questo punto sarà al primo posto dell’ordine del giorno.

Il secondo punto che è stato sollevato da diversi Soci è un’attività che abbiamo intenzione di sviluppare insieme alla Croce Rossa Italiana in favore dei profughi ucraini che sono stati accolti in provincia. Stiamo cercando di organizzare un metodo di accesso facilitato agli studi odontoiatrici per le donne e i bambini che hanno trovato rifugio nella nostra provincia, nei diversi comuni.

Altro aspetto riguarda la comunicazione: dal momento che esistono tantissime informazioni che circolano su varie piattaforme e vari canali che creano, a volte, anche confusione tra i soci, la nostra intenzione è quella di filtrare e di riassumere le notizie più importanti, soprattutto in materia fiscale e di crediti formativi. Cercheremo di concentrare la comunicazione per i nostri soci in comunicati brevi ma molto chiari. Ovviamente nel rispetto dei tempi e delle scadenze delle varie normative.

Infine, stiamo intervenendo per intensificare la collaborazione con la CAO, di cui io stesso sono Vicepresidente e dove presumibilmente andrò ad assumere la presidenza, in funzione dell’alternanza linguistica italo-tedesca. Questa alternanza vale sia per l’Ordine dei Medici, che per ANDI.

Sul territorio, ANDI è assente dalla CAO da quasi 20 anni ma ad oggi – conclude il Dott. Singer – la collaborazione è migliorata sensibilmente ed è nostro scopo migliorare ulteriormente questo rapporto.