Crescono i contagi nella provincia di Brescia. Emanata la nuova ordinanza regionale.

Crescono i contagi nella provincia di Brescia. Emanata la nuova ordinanza regionale.
Condividi su:

Si alza la soglia di attenzione per l’aumento dei contagi nell’area bresciana che ha portato all’emanazione dell’ordinanza n.714 (vedi documento in calce), ma rimangono inalterati i livelli di sicurezza all’interno degli studi odontoiatrici. Parallelamente prosegue la campagna vaccinale, con l’avvio delle prime vaccinazioni anche per il personale di studio, come dichiarato dal Presidente di ANDI Brescia, Dott. Giovanni Roveglia.

–       Qual è l’attuale situazione epidemiologica sul vostro territorio?

“La situazione, per quanto riguarda la categoria odontoiatrica, è assolutamente sotto controllo. A riprova di questo, al momento, non sono segnalati colleghi positivi al COVID. Per quanto riguarda la popolazione, va certamente riscontrato un considerevole aumento di diffusione della pandemia specie della variante inglese. Come odontoiatri portiamo avanti responsabilmente e costantemente in modo scrupoloso tutte le procedure di protezione e di prevenzione previste dalle indicazioni operative, al fine di mantenere gli studi ai massimi livelli di sicurezza per proteggere tutto lo staff odontoiatrico e tutti i pazienti. Vorrei ricordare come la nostra categoria sia sempre stata abituata a mantenere standard di sicurezza molto alti e questo rende gli studi odontoiatrici assolutamente sicuri ed adeguati ad affrontare questa epidemia”.

–       Come sta procedendo la campagna vaccinale a Brescia?

“Le vaccinazioni stanno proseguendo sia per gli Odontoiatri sia per tutto il personale dello Studio Odontoiatrico e posso sostenere che la campagna di vaccinazione è in pieno avanzamento, con tutte le potenziali difficoltà sia nei tempi sia nell’approvvigionamento dei vaccini da parte delle varie ATS. Purtroppo la situazione attuale nella popolazione sembra rispecchiare quella di marzo 2020: il contagio si sta diffondendo a macchia d’olio, le mascherine non sempre sono utilizzate in modo adeguato, per non parlare del rispetto delle distanze di sicurezza. Sono convinto che la soluzione ideale possa essere quella di creare una immunità di gregge mediante le vaccinazioni, nei tempi più brevi possibili. Brescia e Provincia come tutta la Lombardia è ora classificata in “Arancio Rafforzato” e ciò può creare confusione ed allerta nella popolazione. Tutto questo può far pensare che negli studi odontoiatrici ci sia possibilità di contagio ma, come dicevo precedentemente, gli studi odontoiatrici sono sicuri, grazie a tutto quello che viene costantemente messo in atto per la prevenzione”.

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab