DISPOSIZIONI PER I COMUNI ALL’INTERNO DELLA ZONA ROSSA

DISPOSIZIONI PER I COMUNI ALL’INTERNO DELLA ZONA ROSSA
  • I versamenti in scadenza nel periodo dal 23 febbraio al 30 aprile relativi a: cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione; avvisi di addebito emessi dagli enti previdenziali ed assicurativi; atti di accertamento esecutivi emessi dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli; atti di accertamento esecutivi emessi dagli enti locali sia per le entrate tributarie che per quelle patrimoniali; rottamazione ter; saldo e stralcio; sono prorogati al 31 maggio 2020. Tale sospensione si estende anche a quei contribuenti che risiedono fuori dalla “zona rossa” ma si avvalgono di intermediari ubicati all’interno della “zona rossa”. 
  • Indennità di euro 500,00 al mese, per un massimo di tre mesi, tra gli altri, per i professionisti domiciliati o che svolgono la propria attività nei comuni di cui alla “zona rossa” parametrata alla effettiva durata della sospensione dell’attività

Fonte: Comunicato stampa Consiglio dei Ministri n. 33 del 29 febbraio 2020