I disturbi alimentari

I disturbi alimentari
Condividi su:

🤓 #losapeviche in Italia i disturbi alimentari riguardano piĂą di tre milioni di persone, di cui il 95,9% sono donne e il 4,1% uomini? 

I disturbi alimentari possono anche condizionare la salute orale di un individuo. Senza una corretta alimentazione, le gengive e altri tessuti molli all’interno della bocca possono sanguinare facilmente. Le ghiandole che producono la saliva potrebbero gonfiarsi ed è facile soffrire di secchezza cronica delle fauci. Anche vomitare frequentemente può danneggiare seriamente i denti: quando l’acido dello stomaco bagna ripetutamente la superficie dei denti, lo smalto può erodersi al punto che i denti cambiano colore, forma e lunghezza; i bordi possono assottigliarsi e rompersi facilmente. 

👉 Se soffri di un disturbo alimentare, queste buone pratiche possono aiutarti a ridurre i problemi orali: 

• mantieni una meticolosa cura della salute orale con l’uso quotidiano e costante dello spazzolino e del filo interdentale. 

• Subito dopo aver vomitato, NON spazzolare i denti ma risciacqua la bocca con bicarbonato di sodio per aiutare a neutralizzare gli effetti dell’aciditĂ  di stomaco. 

• Consulta il tuo dentista in merito alle tue specifiche esigenze terapeutiche e rivolgiti a lui senza provare vergogna. Nessuno ti giudicherà, ma tutto il team odontoiatrico cercherà di aiutarti.

#pilloledciultura #disturbialimentari