Invio dati relativi al Decreto radiazioni ionizzanti

Invio dati relativi al Decreto radiazioni ionizzanti

il 19 dicembre 2023 è stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n.295, il Decreto del Ministero della Salute 3 novembre 2023 (Vedi QUI) dal titolo “Determinazione dei dati che gli esercenti provvedono a trasmettere alla regione o alla provincia autonoma di competenza per la valutazione dell’entità e la variabilità delle esposizioni a radiazioni ionizzanti a scopo medico della popolazione residente”.

Tale Decreto è entrato in vigore il 20 dicembre 2023 e definisce i parametri di trasmissione dei dati dosimetrici di tutte le esposizioni radiografiche effettuate alle Regioni, secondo quanto stabilito dall’articolo 168, commi 3 e 4, del Decreto Legislativo n.101 del 2020.

Nel dettaglio il testo del decreto individua specifiche categorie e sotto-categorie di procedure diagnostiche ed interventistiche, evidenziando ancora una volta la peculiarità della radiologia complementare, per le quali si dovranno trasmettere i dati relativi alle indagini effettuate. Da queste sono esclusi gli esami radiografici endorali (articolo 3, paragrafo 2, punto 1). Ma è necessario sottolineare che l’esclusione dall’obbligo di invio dei dati riguardanti le indagini diagnostiche effettuate con apparecchiature radiografiche endorali non esclude l’applicazione di quanto previsto dal Decreto Legislativo n.101 del 2020, articolo 168, paragrafo 1: si dovrà comunque continuare a registrare ogni singola esposizione su supporto informatico, correlata con i principali parametri tecnici ad essa relativi e provvedere alla conservazione dei dati, presso la propria struttura, a disposizione degli organi di controllo.

Tutti i dati da trasmettere saranno aggregati e privi di identificazione della persona a cui si riferiscono (articolo 4, paragrafo 2) e dovranno essere espressi nelle unità di misura dosimetriche.

I dati dovranno riguardare ogni singola apparecchiatura.

Le informazioni da trasmettere saranno organizzate in tre sezioni (articolo 7, paragrafo 1 ed allegato II):

  • a. informazioni di carattere generale dell’esercente;
  • b. informazioni di carattere generale delle apparecchiature;
  • c. informazioni per il rilevamento dosimetrico.

Successivamente saranno divulgate opportune informazioni sulla tipologia e la quantità dei dati da trasmettere anche perché abbiamo davanti un interessante orizzonte temporale.

Il primo invio dei dati per le apparecchiature TC Cone Beam, che dovrà comprendere le indagini diagnostiche effettuate nel periodo 2023-2027, dovrà essere effettuato entro il 31 dicembre 2027, mentre il primo invio dei dati per le apparecchiature Rx OPT, che comprenderà le indagini diagnostiche (OPT, Teleradiografie e Stratigrafie ATM) effettuate nel periodo 2023-2031, dovrà essere effettuato entro il 31 dicembre 2031. Successivamente a tali scadenze i dati registrati andranno elaborati ed inviati con cadenza quadriennale (articolo 7, paragrafo 2).