Odontoiatria: a Roma la riunione della Fedcar, la Federazione degli Ordini europei - Presidenza a Massimo Ferrero

Odontoiatria: a Roma la riunione della Fedcar, la Federazione degli Ordini europei - Presidenza a Massimo Ferrero
Condividi su:

Il riconoscimento delle qualifiche professionali per i rifugiati temporanei dall’Ucraina, il teleconsulto in odontoiatria, il controllo delle apparecchiature di radiologia: si è parlato anche di questo all’assemblea Generale – in corso a Roma – della Fedcar, Federation of European Dental Competent Authorities and Regulators, che riunisce gli Ordini e gli altri organismi regolatori europei della Professione Odontoiatrica.

Al centro dell’incontro, che si svolge, in omaggio alla presidenza italiana affidata a Massimo Ferrero, presso la sede della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo), la Formazione, che deve rispettare standard di qualità elevati e uniformi in tutta Europa, e la Salute Orale, con la presentazione in anteprima delle priorità dell’Organizzazione mondiale della sanità che saranno adottate a fine maggio.

Ad aprire i lavori, dopo un saluto del Presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, il Presidente della Commissione Albo Odontoiatri nazionale, che ha illustrato la situazione, a livello normativo e professionale, dell’Odontoiatria in Italia.

“La telemedicina, l’intelligenza artificiale, la robotica – ha esordito Anelli – ci pongono di fronte a nuove sfide. I medici e gli odontoiatri sono condizionati da questo cambiamento che comporta una serie di benefici ma anche scelte etiche”.

“Finalmente un meeting in presenza – dichiara Iandolo – sono presenti una quindicina di paesi oltre alla rappresentanza italiana. Sono stati toccati argomenti attualissimi quali la Telemedicina e l’inserimento dei professionisti provenienti dall’Ucraina. Siamo contenti che dopo anni la presidenza sia nuovamente italiana e che possiamo ritrovarci di persona qui a Roma”.

“La competenza degli oratori – aggiunge Massimo Ferrero – ci ha permesso di dibattere numerosi argomenti: la qualità della formazione in Europa, il riconoscimento titoli, l’aggiornamento. La qualità delle cure è connessa al benessere del paziente. Ci ripromettiamo di portare avanti questi lavori, concretizzandoli con opportune sensibilizzazioni delle istituzioni europee”.  

A portare il loro intervento anche Brunello Pollifrone, Presidente Commissione Albo Odontoiatri della provincia di Roma, Livia Ottolenghi, Chief Dental Officer – La Sapienza Università di Roma, Corrado Paganelli, past president Adee – Association for Dental Education in Europe, Ferruccio Berto, vicepresidente ANDI Nazionale NLO FDI Liason Officer Italia Gianluca Pancrazi, presidente A.I.S.O. – Associazione Italiana degli Studenti di Odontoiatria.

Fonte: U.S. Fnomceo