Rinviato il Dpcm 31 luglio

Rinviato il Dpcm 31 luglio

Dopo aver prorogato lo stato di emergenza fino al 15 ottobre, il governo Conte in attesa di vedere l’evoluzione dell’emergenza sanitaria, fa slittare anche il nuovo Dpcm che dal  31 luglio avrebbe dovuto sbloccare fiere, eventi, ivi inclusa la formazione continua in presenza.

Come si legge nel comunicato stampa di Palazzo Chigi: “(…) Restano in vigore fino all’adozione dei decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’art. 2, comma 1, del decreto-legge n. 19 del 2020, e comunque non oltre dieci giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, le disposizioni di cui al DPCM del 14 luglio 2020”.

Tutto rimandato quindi a metà agosto.

Condividi su: